Arti marziali: una semplice guida per principianti

Lug 10, 2021 Senza categoria

Le arti marziali sono una qualsiasi delle varie abilità non fisiche, principalmente di origine orientale, tra cui karate, judo, kung fu e jujube jitsu. Le arti marziali sono classificate in arti disarmate e arti armate. Le arti marziali sono anche divise per regione: ci sono arti marziali cinesi, arti marziali coreane, arti giapponesi, indonesiane e malesi. Oggigiorno, si possono trovare anche arti marziali russe e, anche se non gli piace ammetterlo, anche gli stili mongoli rientrano nella stessa categoria.

Nessuna arte marziale, indipendentemente dalla sua origine, è completa senza che include dei calci tra le sue mosse principali. I calci infatti sono il mezzo più efficace per raggiungere un certo tipo di obiettivo ben preciso, sia che si tratti di calciare un pallone nel taekwondo o di bloccare un attacco nella boxe o nella lotta. È molto importante scegliere il giusto tipo di arte marziale ideale per te e che pensi sia più vicino alle tue esigenze, così da poterlo praticare in tutta sicurezza ed essere sicuro che posso andare bene per te. Il taekwondo, una delle più antiche arti marziali, è incentrato sui calci, e molti dei calci di base praticati nel taekwondo, come il calcio ad angolo largo, sono stati presi in prestito da altre discipline. Sono diverse le tipologie di arti marziali che oggi puoi scegliere di praticare in base alle tue necessità e alle tue preferenze di attività fisica. Devi però stare molto attento a scegliere il giusto tipo di arte marziale ideale per te, anche in base alle tue preferenze e alle tue abilità in generale. Un calcio ben strutturato con una velocità elevata è in grado di fermare un attaccante abbastanza a lungo per permettervi di fuggire.

Inoltre, pugni e calci sono necessari per compensare la mancanza di armi specifiche in un combattimento, il che rende le arti marziali ideali per l’autodifesa. Tuttavia, alcuni stili, come il karate full-contact, enfatizzano i blocchi e i pugni più dei calci. Inoltre, alcuni stili, come le arti marziali miste, fanno uso di mosse di sottomissione che mettono l’avversario a terra, dove sono vulnerabili agli attacchi. Infine, le arti marziali miste, note anche come MMA, si sono evolute molto diversamente dal resto. Nelle MMA, calci e pugni sono usati spesso molto frequentemente, mentre blocchi e sottomissioni sono usati principalmente in situazioni di autodifesa.

Qui di seguito sul sito trovi tutte le informazioni utili sull’argomento.

Per admin